Fattura Elettronica: ci pensa Smart Vet

La fattura elettronica non è altro che un comune file di testo (in formato XML), che deve essere firmato digitalmente e inviato al cliente tramite il cosiddetto Sistema di Interscambio (SdI) dell’Agenzia delle Entrate.

Le fatture elettroniche così inviate devono essere archiviate (conservate) per 10 anni.  Distinguiamo quindi le seguenti 4 attività:

  1. Generazione del file XML (che può contenere anche più di una fattura)
  2. Apposizione della Firma digitale
  3. Invio al Sistema di Interscambio (comprovato da una ricevuta)
  4. Archiviazione dei documenti (anche in blocco)

Ovviamente tali attività possono essere espletate in diversi modi, ma Smart Vet offrirà il modo di farlo in automatico.

GENERAZIONE, FIRMA e INVIO

Smart Vet offre due soluzioni, la Basic e la Automatica.

La modalità “Basic”, permette di generare un file XML (contenente una o più fatture) e scaricarlo sul tuo PC. Tale file può essere firmato manualmente dal veterinario e inviato (sempre manualmente) al cliente tramite il Sistema di Interscambio.

Detta procedura presuppone che il veterinario:

  • acquisti una firma digitale (ad es. da Aruba, Infocert o altri)
  • provveda ad inviare le fatture attraverso la propria PEC oppure caricando i file direttamente sul portale dell’Agenzia delle Entrate
  • provveda a scaricare la ricevuta di invio che sarà resa disponibile entro 5 giorni

La modalità Basic è in regalo nella licenza Smart Vet per cui non sono previsti costi aggiuntivi (ma sarà necessario dotarsi di una firma digitale).

La seconda modalità, quella “Automatica”, ti permette di inviare il pacchetto di fatture all’Agenzia delle Entrate  in un solo click. La firma digitale viene apposta automaticamente da Smart Vet e inviata attraverso un canale accreditato (direttamente dal Cloud) al Sistema di Interscambio. Entro 5 giorni la ricevuta sarà visibile su Smart Vet senza alcuna azione da parte dell’utente.

Questa soluzione semplifica e velocizza tutta la procedura e ti permette quindi di risparmiare tempo e denaro.

La modalità automatica, grazie ad una convenzione stipulata da Smart Vet, ha un costo aggiuntivo di 49€ + IVA all’anno per un numero illimitato di fatture. Di fatto è il miglior prezzo del mercato.

CONSIDERAZIONI

Smart Vet lascia al veterinario la modalità di scelta, ma va sottolineato il fatto che la versione Basic presuppone l’acquisto di una firma digitale che ha un costo medio da 40€ a 60€ per tre anni (vedi Aruba), quindi ragionando meglio non vi è un gran risparmio rispetto alla modalità Automatica.

Inoltre il costo della modalità Automatica è di gran lunga inferiore ai costi attualmente previsti dai sistemi come Fattureincloud e/o altri provider.

La prima modalità, quella Basic, è in regalo perché è corretto farlo in questo modo, quindi attenzione a buttare soldi con aggiornamenti sui vostri vecchi gestionali veterinari desktop i quali chiedono diverse centinaia di euro per l’aggiornamento Fattura Elettronica; verosimilmente quello che ti offriranno è la versione Basic che Smart Vet regala nella licenza.

ARCHIVIAZIONE

In accordo al Codice Civile, le fatture elettroniche dovranno essere archiviate per 10 anni tramite la Conservazione Sostitutiva.

Come previsto dal Decreto, tale servizio deve essere offerto gratuitamente a tutti i cittadini a spese dello Stato, e infatti il 30 Aprile 2018 l’Agenzia delle Entrate ha emanato una circolare confermando che tale servizio è disponibile gratuitamente presso la società privata SOGEI S.p.A., che archivierà le fatture senza necessità di ulteriori azioni da parte degli utenti.

Nonostante ciò, diverse altre aziende private stanno offrendo questo servizio a pagamento, portando ad una grossa speculazione ed aumentando il caos già portato da tutte queste novità.

Ad oggi il costo medio richiesto per la conservazione è di circa 0,30€ per fattura; se facciamo un rapido esempio diciamo che per 1.500 fatture all’anno si dovrebbero sborsare 450 €.  Ci sembra davvero troppo.

La soluzione che propone Smart Vet, e che adotterà essa stessa come azienda, è di utilizzare il servizio gratuito offerto dall’Agenzia delle Entrate, per mezzo della SOGEI, conservando automaticamente le fatture in transito  presso il Sistema di Interscambio. Tale modalità è ovviamente contrastata da chi vuole speculare (a volte anche persone vicine ai veterinari purtroppo!) sull’archiviazione sostitutiva presso provider privati.

Ma quando si parla di soldi…

Va detto che Smart Vet propone questa soluzione, ma il veterinario sarà comunque libero di scaricare il suo pacchetto fatture e conservarlo dove preferisce.

Ci sono provider che offrono anche il solo servizio di conservazione, mentre altri non consentono di scindere le 2 fasi di invio/conservazione.

Il pacchetto inoltre, potrà essere utilizzato per l’importazione delle fatture presso il proprio commercialista

Quindi come nel caso della modalità Basic e Automatica, Smart Vet cerca di dimostrare la sua serietà e professionalità lasciando libera scelta al veterinario!

 Buona fattura a tutti!