Cassetto Fiscale: l’arbitro imparziale

È molto importante avere a disposizione le credenziali per il Cassetto Fiscale

A tre mesi dall’entrata in vigore della Fattura Elettronica possiamo affermare che è fondamentale avere sempre a disposizione le credenziali del proprio Cassetto Fiscale.

Abbiamo notato che a volte (in pochissimi casi per fortuna) si possono creare dei piccoli disguidi con clienti e/o fornitori; disguidi del tipo “non ho ricevuto la fattura”, “non riesco a visualizzare la fattura”, etc. Tanti piccoli problemi che fanno parte dell’attività quotidiana.

La soluzione a questi problemi si chiama “Cassetto Fiscale”. Facciamo un esempio pratico.

Il veterinario intelligente (che usa Smart Vet) invia una fattura elettronica ad un suo cliente, il quale a sua volta afferma di non vedere la fattura sul suo software. L’unico modo per dirimere la “controversia” è che il veterinario vada sul proprio Cassetto Fiscale per verificare che la fattura che ha inviato sia stata effettivamente ricevuta dall’AdE.

Se presente, avrà un ID SDI, che è il numero di protocollo che l’AdE assegna a quella fattura. A questo punto il nostro veterinario non dovrà far altro che inviare una email con l’ID SDI e magari la copia di cortesia al suo cliente, fatto ciò sarà onere del cliente verificare il problema.

A prescindere da ciò che dica il vostro software o il vostro cliente/fornitore, l’arbitro imparziale è sempre e comunque  il Cassetto Fiscale. Per questo è importate avere le credenziali del proprio cassetto fiscale, per poter verificare in tempo reale e risolvere eventuali piccoli problemi.

Quindi, consiglio Smart Vet, se non hai ancora le credenziali chiedi al tuo commercialista come fare.

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email Stampa