Come farsi caldamente raccomandare dai propri colleghi

Smart Vet offre la possibilità di condividere facilmente dati clinici tra strutture veterinarie per offrire in modo rapido servizi specialistici o consulenze, mantenendo tutti i veterinari aggiornati sulle condizioni del paziente

admin

Uno dei metodi migliori per far crescere il vostro ambulatorio veterinario è attraverso le referenze. L'aumento di referenze attraverso il passaparola offre due importanti vantaggi: attrae nuovi potenziali clienti e fidelizza quelli esistenti. Ma ottenere referenze dai vostri stessi colleghi di lavoro richiede una strategia diversa. Molti veterinari non prendono in considerazione le referenze tra professionisti fino a quando non è ora di conquistare nuovi clienti. Ottenere nuovi pazienti attraverso le raccomandazioni dei vostri colleghi richiede un approccio ben pianificato e coerente.

1. Chiedete di persona

Non otterrete nessuna referenza se non sarete voi a cercarla. Utilizzate i convegni professionali o i seminari come opportunità per allargare la vostra rete e per socializzare con altri veterinari. Interagite con loro regolarmente e cercate di fare una buona impressione esponendo loro le vostre esperienze. Anche un invito a cena per conoscersi più a fondo non è sbagliato. Quando arriverà il momento di sottoporre i loro pazienti a qualcun altro per un secondo parere, essi saranno più propensi a pensare a te.

2. Dimostrate riconoscenza e ricambiate

Se un collega suggerisce la vostra clinica ad un suo cliente, trovate il tempo per ringraziarlo attraverso una telefonata o una e-mail. Tale apprezzamento li incoraggerà a continuare a raccomandarvi ai loro pazienti. Allo stesso modo, cercate di contraccambiare indirizzando i vostri pazienti al suo ambulatorio come gesto di riconoscenza.

3. Rendere il processo il più semplice possibile

Molto spesso, i veterinari esitano a raccomandare ai propri pazienti un altro ambulatorio, perché potrebbe rivelarsi una pratica controproducente. Esistono però in commercio sistemi per la condivisione di cartelle cliniche che consentono di condividere i dati di un paziente in modo semplice, veloce e sicuro. In caso di necessità i vostri colleghi potranno far riferimento direttamente alle cartelle cliniche dei vostri pazienti, ad es. per un consulto specialistico o per un secondo parere. Il veterinario che propone la collaborazione inoltre può facilmente rimanere aggiornato sui progressi del paziente nel periodo in cui questi è in cura presso l'altro ambulatorio.

4. Trattate il primo cliente al meglio

Siate professionali al massimo e cercate di garantire un'eccellente esperienza al primo cliente al quale siete stato raccomandato. Se saranno particolarmente soddisfatti ringrazieranno il loro veterinario per avervi raccomandato a loro, questo aumenterà la fiducia nelle tue capacità e il tuo collega non esiterà a raccomandarti ad altri pazienti.

I riferimenti professionali sono facili da ottenere, purché li chiediate, li trattiate con la dovuta professionalità e ricambiate il gesto in modo da far buona impressione sui clienti e sui colleghi. Seguite questa strategia coerente e presto avrete un flusso costante di pazienti dalla vostra rete di contatti.